IL NOSTRO APPROCCIO

Come si svolgono i nostri trattamenti ?

La scelta di un percorso fisioterapico non è una decisione sempre facile per il paziente. Ci rendiamo conto che spesso le proposte sono eterogenee e orientarsi è difficile. In questo articolo spiegheremo il nostro approccio, sperando di fornire informazioni utili.

Il nostro metodo di lavoro si basa sul modello “test-retest”. Lo scopo è di identificare, nel modo più accurato possibile, la causa del disturbo doloroso del paziente, e i relativi fattori contribuenti, ed impostare un programma terapeutico adeguato alla risoluzione del problema.

Ecco più nel dettaglio come si svolge il nostro percorso fisioterapico:

  • Primo incontro

è il momento nel quale conosciamo il paziente, i suoi problemi, le convinzioni relative al suo disturbo, e i suoi obiettivi.

  • Anamnesi

Una efficace presa in carico del paziente passa per l’ascolto ed è la fase più importante del primo incontro; tramite una libera esposizione e domande specifiche tratteggiamo un quadro quanto più preciso possibile del problema e della condizione generale del paziente, fondamentale per poterne ipotizzare le cause ed elaborare i percorsi terapeutici più efficaci per risolverlo.

In questa fase vengono visionati eventuali esami strumentali o referti medici.

  • Valutazione funzionale

Le ipotesi avanzate durante l’anamnesi vengono verificate o scartate effettuando una serie di test: osservazionali, di terapia manuale e di neurodinamica, volti a:

– ricercare il tessuto specifico all’origine del dolore

– valutare la postura e la sua correlazione con il problema

– valutare gli schemi di movimento

– testare lo stato del sistema articolare, muscolare e neurale

Se nella fase di anamnesi o di valutazione funzionale dovessero emergere dubbi o controindicazioni al trattamento, al paziente verrà consigliato di effettuare gli opportuni approfondimenti strumentali e medico – specialistici.

  • Obiettivi del Trattamento

Sulla base dei dati raccolti in anamnesi e con la valutazione funzionale, inquadriamo nel modo più accurato possibile il problema del paziente e definiamo insieme gli obiettivi, le modalità e i tempi del programma terapeutico.

  • Trattamento

Questa è la fase in cui, seguendo il programma terapeutico precedentemente elaborato, lavoriamo per raggiungere gli obiettivi di guarigione. Il trattamento solitamente prevede una parte passiva, con l’utilizzo di tecniche di terapia manuale, neurodinamica, mobilizzazioni /manipolazioni, e una parte attiva di esercizio terapeutico (MET). In ogni trattamento  fondamentale è la parte di educazione del paziente; spiegare e far comprendere i meccanismi alla base del problema, i meccanismi del dolore, quali comportamenti seguire nella vita quotidiana, lavorativa e/o sportiva e come individuare e gestire i fattori contribuenti al problema.

  • Rivalutazione

Dopo il trattamento rivalutiamo i sintomi e ripetiamo i test effettuati in valutazione, in modo da apprezzarne gli eventuali cambiamenti e stabilire l’efficacia del piano terapeutico eseguito.

In questa fase il programma di trattamento potrebbe essere modificato per adattarlo alle risposte del paziente al fine di renderlo il più preciso ed efficace possibile.

  • Esercizi per casa

Durante tutto il percorso è fondamentale che il paziente svolga gli esercizi assegnati a casa. L’esercizio in autonomia è molto importante perché dà al paziente la possibilità di fornire stimoli di guarigione ai propri tessuti nel tempo, tra un appuntamento e il successivo. Il programma sarà composto da pochi mirati esercizi, tenendo conto delle possibilità e delle esigenze del paziente e verrà fornito in formato digitale (video) o cartaceo.

La frequenza delle sedute verrà definita considerando ciò che emerge nella prima valutazione (urgenza del problema, all’irritabilità della sintomatologia, agli obiettivi), in relazione all’evoluzione della situazione e da quanto lavoro in autonomia riesce a svolgere il paziente a casa.

Per conoscere le modalità con cui possiamo accompagnarti nel percorso di guarigione, clicca qui