CERVICALGIA

Il dolore al collo, o cervicalgia, è un disturbo doloroso comune caratterizzato da sintomi come tensione, rigidità o bruciore localizzati solitamente a livello della nuca e delle spalle, ma in alcuni casi possono irradiarsi lungo il braccio (cervicobrachialgia) o alla testa (cefalea).

L’origine della cervicalgia spesso non è riconducibile ad una singola struttura (muscolo, disco, articolazione inter-vertebrale o nervo), e soprattutto non è direttamente correlato all’effettivo o sospetto danno tissutale. Contrariamente a quanto si pensa, nella maggior parte dei casi, effettuare indagini di imaging biomedico come radiografie, TAC e risonanze, può non essere utile per la diagnosi e per il processo di guarigione.

Il rachide cervicale, per svolgere in maniera efficace il proprio compito, necessita di un corretto allineamento, una buona capacità di movimento e sufficiente forza e stabilità muscolare. In seguito a microtraumi o posture prolungate, come ad esempio la posizione seduta davanti al computer, possono iniziare ad instaurarsi piccoli cambiamenti nell’allineamento, debolezza muscolare e ridotta capacità di controllo della stabilità. Il protrarsi di queste condizioni può portare all’irritazione di alcune strutture del collo (muscoli, articolazioni, dischi) che iniziano a produrre dolore. Questo non significa necessariamente che le strutture in questione siano lesionate, tuttavia il dolore va interpretato come un campanello d’allarme, fondamentale per segnalare una situazione non idonea al corretto funzionamento del rachide cervicale e spingerci a intraprendere i necessari cambiamenti e processi di trattamenti utili alla risoluzione del problema.

TRATTAMENTO

Data la natura multifattoriale all’origine della cervicalgia è necessaria una precisa valutazione fisioterapica per individuare i meccanismi che producono il dolore in ogni singolo caso e poter effettuare conseguentemente un trattamento specifico e mirato per la persona.

I trattamenti più comuni per questa problematica includono terapia manuale, mobilizzazione/manipolazione, tecniche neurodinamiche, esercizio terapeutico, Kinesio Taping ®, educazione terapeutica sulla fisiologia del dolore. L’obiettivo del trattamento è risolvere il dolore il prima possibile per poter poi riallenare in maniera efficace le strutture deficitarie al fine di recuperare una normale mobilità, flessibilità e coordinazione dei movimenti del collo e prevenire possibili recidive.