Spalla: discinesia scapolo-omerale

Il termine discinesia indica un movimento non corretto, alterato, di un’articolazione.

La scapola è l’osso che fa da giunzione tra l’arto superiore, (articolazione scapolo-omerale) e il torace (articolazione scapolo-toracica). La scapola, inoltre, è punto di origine e di inserzione di molti muscoli i quali gestiscono il movimento del braccio nello spazio. Ne consegue che il movimento della scapola dipende dalla corretta attivazione di tutti i muscoli scapolari.

discinesia scapolo toracica, dolore spalla, collo, schiena

Questo meccanismo può alterarsi inseguito a:

  • posture scorrette e prolungate,
  • movimenti ripetuti legati al lavoro, allo sport o a un hobby
  • traumi o micro-traumi
  • interventi chirurgici
  • errori di allenamento

che determinano un’alterazione dell’attivazione muscolare e/o uno squilibrio tra le coppie di forza che muovono l’articolazione della spalla. Non sempre un movimento scapolare alterato è associato a sintomi , ma va sicuramente preso in considerazione nei casi di dolore e o debolezza alla spalla, al collo o alla zona toracica della schiena.

Una discinesia scapolo-omerale si identifica esclusivamente attraverso una valutazione funzionale, osservando eventuali asimmetrie statiche e dinamica della scapola ed effettuando alcuni test manuali.

Il trattamento di una discinesia scapolo-omerale si effettua attraverso un approccio conservativo, utilizzando tecniche fisioterapiche: