Stretching prolungato a basso carico per il trattamento della rigidità articolare

Lo stretching prolungato a basso carico è una tecnica di terapia manuale ed esercizio terapeutico nella quale viene applicata una tensione statica e progressiva alle strutture capsulo-legamentose e muscolo-tendinee dell’articolazione, con lo scopo di ottenere una deformazione plastica del tessuto connettivo peri-articolare e un aumento della mobilità passiva e attiva.

È utilizzato come strategia di trattamento in quelle condizioni, come una capsulite adesive o una spalla congelata, dove i tessuti peri-articolari si irrigidiscono, e perdono mobilità. Può essere utilizzato su tutte le articolazioni rigide, non solo a livello di spalla, ma anche di gomito, ginocchio, polso e caviglia

Per una corretta esecuzione dello stretching prolungato a basso carico è importante effettuare una valutazione funzionale dell’articolazione, considerando la mobilità e il dolore, in modo da determinare:

  • posizione di esecuzione dell’esercizio
  • durata 
  • intensità : uno stimolo insufficiente potrebbe non avere un effetto terapeutico, mentre uno stimolo troppo intenso potrebbe portare a un aumento del dolore e dell’infiammazione.
  • frequenza: quante volte durante il giorno ripetere lo stretching

Proposta di protocollo di trattamento per la rigidità di spalla:

Posizione:

  • Rotazione esterna a 0° di abduzione sul piano della scapola
  • Rotazione esterna a 30° di abduzione sul piano della scapola
  • Rotazione esterna a 45° di abduzione sul piano della scapola
  • Rotazione esterna a 90° di abduzione sul piano della scapola
  • Rotazione interna a 30° di abduzione sul piano della scapola
  • Rotazione interna a 90° di flessione

Durata: 5 min a posizione – 30 minuti totali di esercizio

Frequenza

  • 1 volta al giorno per la 1ª settimana
  • 2 volte al giorno per la 2ª e 3ª settimana 
  • 3 volte al giorno per la 4ª settimana

intensità : regolata in base al dolore e alla risposta dell’articolazione allo stretching

Lo stretching prolungato a basso carico può anche essere effettuato utilizzando appositi tutori progettati appositamente per lo sblocco articolare : JAS Device